26112226_1947459112171538_5847547408272054245_n-e1564075992978.jpg

PERCHE’ consultare uno psicologo per i propri figli?

Lo psicologo aiuta il bambino/adolescente ad esprimere e gestire le proprie emozioni affinché possa crescere sereno, con un atteggiamento positivo verso la famiglia, la scuola e le amicizie. L’obiettivo è di arrivare ad una maggiore conoscenza e consapevolezza di sé, per trovare il significato del proprio disagio e trasformarlo in una risorsa.

QUANDO chiedere aiuto allo psicologo?

  • Per avere una relazione più serena con tuo figlio
  • Per risolvere i comportamenti problematici che non si attenuano nonostante i tuoi sforzi
  • Per imparare a gestire una situazione che sta diventando difficile e faticosa da affrontare sia per te che per lui
  • Per individuare la causa, il perché di un particolare comportamento che non permette a tuo figlio di essere  sereno
  • Per aumentare in lui autostima e autonomia
  • Per aiutarlo a ritrovare la felicità

QUAL’ E’ il percorso?

Primo incontro conoscitivo gratuito con i genitori (coppia genitoriale o singolo genitore) finalizzato a conoscersi e confrontarsi su dubbi e incertezze relativi alla situazione che sta vivendo il proprio figlio e capire insieme se iniziare un ciclo di incontri con il bambino/ragazzo o proseguire le consulenze genitoriali.

Cinque incontri con il bambino*/adolescente: hanno lo scopo di conoscersi ed iniziare ad instaurare un rapporto di fiducia al fine di arrivare a capire il perché di alcune difficoltà. Il bambino/ragazzo sente questi incontri come un “suo luogo” privilegiato e sicuro in cui poter rilassarsi e raccontarsi.

*Per bambini da 1 a 3 anni si effettuano incontri genitore-bambino insieme.

Confronto con i genitori e restituzione di quanto emerso. Si deciderà se proseguire o meno gli incontri, con quale frequenza e obiettivi e se continuare un lavoro individuale o di gruppo per migliorare le relazioni con i coetanei.

Come contattarmi:

Dott.ssa Francesca Ponci

Cellulare 333 3996099

E-mail studioponci@tiscali.it

Il primo incontro è gratuito

 

* Le immagini di testata raffigurano le opere di Anton Tang